Posts Tagged ‘tremonti’

zfu, prime notizie dalla commissione affari costituzionali del senato

19 gennaio 2010

Tratto da un lancio Apcom:

Milleproroghe/ Impegno governo a valutare problema Zone franche

Termine emendamenti lunedì, da martedì al via voto

Roma, 19 gen. (Apcom) – Il governo si è impegnato ad esaminare il problema delle Zone franche urbane scaturito da una norma del decreto Milleproroghe che fa marcia indietro sulle agevolazioni fiscali. Misura su cui i Comuni e l’opposizione hanno annunciato battaglia. Lo ha riferito il sottosegretario all’Economia, Alberto Giorgetti, al termine della seduta della commissione Affari Costituzionali che ha fissato per lunedì prossimo alle 13 il termine per gli emendamenti. Da martedì, invece, ha detto il relatore Lucio Malan (Pdl) si dovrebbe entrare nel vivo dell’esame del decreto con le votazioni.

Dal governo al momento, ha chiarito Giorgetti, non sono attese grosse novità, ma soltanto “qualche piccola correzione”. Tuttavia, il sottosegretario ha precisato: “Al momento il testo resta questo, ma se ci sono problemi particolari siamo disponibili a valutarli. Non siamo chiusi a modifiche e correzioni”. Intanto, per domani pomeriggio è previsto al Tesoro un tavolo sul ‘nodo’ Zone franche fra rappresentanti del ministero dell’Economia, dello Sviluppo economico, dell’Anci e dell’Agenzia delle Entrate.

[…]

Sulle Zone franche urbane, lo stesso relatore ha chiarito che “il governo ha acconsentito alla richiesta della commissione” di avere maggiori spiegazioni sulla norma introdotta nel decreto. Malan ha inoltre annunciato che presenterà anche alcuni emendamenti “per fare chiarezza” all’interno del testo stesso del decreto. “Sulla metà delle 70 norme contenute – ha detto – non c’è scritto di che proroga si tratta”*.

*Per esempio all’art. 9, comma 4, che stabilisce un termine per la presentazione delle istanze da parte delle imprese, mai precedentemente previsto da disposizioni legislative.

( rocco.iemma@tin.it )

Gruppo Zone Franche Urbane su Facebook.

la dichiarazione del ministro tremonti. una prece.

15 gennaio 2010

Agenzia Asca:

15-01-10

FISCO: TREMONTI A BASSOLINO, ILLUSORI BONUS ZONE FRANCHE SENZA COPERTURA

(ASCA) – Roma, 15 gen – Gli sconti fiscali previsti nella disciplina originaria delle zone franche urbane non hanno adeguata copertura e quindi seguono una logica ”Illusoria e non responsabile”. E’ quanto scrive il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, in una lettera al presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino. A sua volta, il governatore nei giorni acorsi aveva inviato una lettera a Tremonti lamentando la restrizione delle agevolazioni fiscali per le zone franche urbane contenuta nel decreto milleproroghe.

”La norma citata nella Sua lettera e’ una norma di incentivo fiscale. Come tale, per principio generale e costituzionale, e’ una norma che richiede una copertura di bilancio” dice Tremonti aggiungendo che la legge istitutiva ”voluta e votata dal Governo Prodi” (nella finanziaria per il 2007) prevedeva come copertura circa 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2008 e 2009.

Secondo Tremonti ”la legge era (ed e’) scritta in una logica perversa, del tipo: il beneficio si applica automaticamente, ovunque in Italia (nord, centro, sud, isole), a prescindere dalla sua effettiva consistenza; se questa supera la copertura di legge formalmente iscritta in bilancio, cosi’ creando deficit, questo e’ un problema futuro della collettivita’ e non dei governanti ‘pro-tempore”’.

Si tratta, scrive ancora il ministro, di ”una logica illusoria e non responsabile. Tanto piu’ se la differenza tra copertura in bilancio ed intensita’ del beneficio e’ forte e prevedibile gia’ ex ante. Se chi ha fatto la legge fosse stato piu’ convinto e/o davvero convinto della sua utilita’, avrebbe allora potuto e dovuto, responsabilmente e coerentemente, prevedere una diversa e maggiore copertura.

Quello che ora si cerca di fare e’ conservare comunque la norma, pur se nei limiti imposti dalla copertura prevista dai suoi ideatori”.

red-lsa/mcc/bra

Una prece.

( rocco.iemma@tin.it )

Gruppo Zone Franche Urbane su Facebook.

zone franche urbane: il fine giustifica l’enzo

22 gennaio 2009

Da Catania Oggi del 21 gennaio 2009:

Il ministro Tremonti non ostacoli lo sviluppo del Sud ne’ si metta di traverso per l’attivazione delle 22 zone franche urbane, tre delle quali in Sicilia: una a Librino (Catania), una a Gela e una ad Erice’. E’ quanto afferma il senatore del Pd Enzo Bianco, apprendendo la notizia che l’imminente attivazione delle zone franche e’ stata fermata dal provvedimento del ministero dell’Economia e Finanze, in particolare delle Agenzie delle Entrate, che ha disposto la necessita’ di un decreto in cui vengano definite le modalita’ di erogazione degli sgravi fiscali alle imprese che creeranno attivita’ nelle 22 aree previste.

‘Chiedo al ministro Tremonti – continua Bianco – di non interrompere questo processo e di fare immediatamente la sua parte, provvedendo a velocizzare l’iter di questo decreto, smentendo le voci su una presunta volonta’ di non attivare spese a favore del Sud. Le zone franche, soprattutto per il quartiere di Librino a Catania e per gela ed Erice, rappresentano un’opportunita’ di sviluppo di grande importanza che non puo’ andare persa. E’ giusto che ci siano delle regole chiare, ma si faccia presto – conclude Bianco – Su questa vicenda presentero’ un’interrogazione parlamentare al ministro Tremonti’

In verità, la “necessità di un decreto in cui vengano definite le modalita’ di erogazione degli sgravi fiscali” in Zona Franca Urbana non è stata disposta dal Ministro Tremonti nè dall’Agenzia delle Entrate e nemmeno oggi, ma già nel testo della Legge Finanziaria 2007, così come modificata dalla Legge Finanziaria 2008, entrambe approvate nella scorsa legislatura.

Si tratta di un provvedimento attuativo imprescindibile che, norme alla mano, avrebbe dovuto essere emanato 30 giorni dopo l’entrata in vigore della L. n. 244/2007 : ben venga quindi l’iniziativa del Senatore Bianco.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: