a catania, per esempio

19 novembre 2009

Tratto dal quotidiano online “CataniaPolitica“:

ZFU DI LIBRINO: PIU’ RISORSE DAL COMUNE DI CATANIA

Il Consiglio Comunale nella seduta di ieri ha approvato all’unanimità un ordine del giorno teso a dare applicazione al progetto “ Lotta al disagio socio-occupazionale nelle aree urbane” relativo alle zona franca urbana (ZFU) di Librino impiegando le risorse residue del patto territoriale denominato “ Catania Sud” e del “Patto per il Lavoro”. Sull’odg, proposto come primo firmatario dal vice presidente vicario del Consiglio Comunale Puccio La Rosa con l’apporto tecnico de’ La Contea, si sono espressi favorevolmente, sottoscrivendolo, i capigruppo del Pd, Pdl, Udc, la Destra, Mpa e il presidente della sesta commissione consiliare, Maurizio Mirenda.

La ZFU di librino rientra tra le 22 aree individuate in tutta Italia e tra le tre siciliane che possono ottenere sgravi fiscali e contributivi con eventuali investimenti aggiuntivi lasciati alla libera scelta dei Comuni  con risorse rintracciate tra quelle locali. Destinatari del piano le piccole e micro imprese che aderiranno con il sistema detto “ clik – Day” ossia chi prima aderisce prima otterrà lo sgravio. L’iniziativa in questione, salvaguarda dal rischio di vanificare gli effetti positivi della nascita di una Zfu per mancanza di risorse, disponendo l’accantonamento dal bilancio comunale di più di un milione di euro derivanti da fondi residui destinati al microcredito del” Patto per il Lavoro”  e di circa sette milioni di euro disponibili nell’ambito del “ Patto Territoriale denominato Catania Sud”.

“ Una scelta importante- ha detto La Rosa – che libera risorse e avvia le procedure amministrative necessarie per impiegarle attraverso l’istituto del microcredito rivolto a piccole imprese artigianali, industriali, turistiche che partecipano alla ZFU di Librino”. Inoltre sarà possibile realizzare le infrastrutture necessarie nella zona artigianale prevista  sempre all’interno della Zfu di Librino con i circa sette milioni a disposizione del Comune.  Il Consiglio Comunale ha inoltre impegnato l’Amministrazione a costruire una cabina di regia che coinvolga, con risorse e sinergie, anche la Provincia Regionale e la Regione Siciliana, la nascita di uno sportello informativo che sfrutti quello già esistente dello sportello unico d’impresa e, infine, a costituire una tavolo di concertazione con le associazioni sindacali  e di categoria per la realizzazione di un piano articolato di intervento su sviluppo e occupazione.

http://lnx.cataniapolitica.it/wordpress/2009/11/19/zfu-di-librino-piu-risorse/

Un altro esempio.

( rocco.iemma@tin.it )

Gruppo Zone Franche Urbane su Facebook.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: